Home Fashion Perché Bridgerton È Stato Amato Da Tutti (Ma Proprio Tutti) Durante Queste Vacanze  |-Autopresse.eu

Perché Bridgerton È Stato Amato Da Tutti (Ma Proprio Tutti) Durante Queste Vacanze  |-Autopresse.eu

Perché Bridgerton È Stato Amato Da Tutti (Ma Proprio Tutti) Durante Queste Vacanze  |-Autopresse.eu

Perché Bridgerton È Stato Amato Da Tutti (Ma Proprio Tutti) Durante Queste Vacanze  |

2021-01-07 12:44:34

Se c’è un filo rosso che accomuna le vacanze appena trascorse di tutti noi, questo ha un nome ed è Bridgerton! Ossessione firmata Netflix di questo inverno, la serie ispirata dal mondo dell’alta società ai tempi della reggenza inglese dell’800, ha tenuto incollati allo schermo migliaia di spettatori vincendo a mani basse il titolo di serie di questo Natale 2020. Beh, diciamo che con il momento storico che stiamo attraversando una serie così ce la meritavamo proprio, e le vicende dei personaggi, giunte ora al termine della prima stagione, ci stanno già facendo sognare l’evoluzione della seconda che, spoiler, pare sia stata confermata!

Prodotta da Shonda Rhimes (sì è lei, la sceneggiatrice di Gray’s Anatomy) Bridgerton ha debuttato lo scorso 25 Dicembre ed è stata più che una piacevole scoperta. La serie narra le vicende della famiglia Bridgerton: Violet, Woman Bridgerton; i suoi quattro figli Anthony, Benedict, Colin e Gregory e le sue quattro figlie Daphne, Eloise, Francesca e Hyacinth. Le loro vite si intersecano a quelle di altre famiglie dell’aristocrazia come i Featherington, le cui scelte si oppongono a quelle della famiglia protagonista circa una delle tematiche più sizzling del tempo: la ricerca del marito da parte delle giovani donne della capitale Inglese. 

Sullo stile dell’amatissimo Gossip Woman, a raccontare le vicende di queste giovani donne c’è una scrittrice anonima, Woman Whistledown, di cui nessuno conosce l’identità e che custodisce i loro segreti e senza troppi indugi li mette quotidianamente nero su bianco su quello che è il giornaletto più amato dall’alta società, di cui per altro, è appassionata anche la temuta regina Inglese. Ma veniamo al dunque! La trama è avvincente, presenta in un combine tra romanzo storico e gossip le vite delle donne dell’epoca, affrontando non solo tematiche leggere che accomunano le adolescenti di allora ma ponendo l’accento sulla lotta all’indipendenza femminile iniziata proprio in quegli anni in Inghilterra. 

Veniamo alle confessioni (donne è il vostro turno): se dovessimo scegliere uno solo tra i motivi che hanno tenuto incollate allo schermo tutte noi, questo ha un altro nome e sta volta non è Bridgerton ma…Duca di Hastings. Si, vi vediamo già lì con gli occhi a cuoricino e… come darvi torto! Simon, per gli amici e per tutte le fidanzate immaginarie come noi che ha collezionato in meno di un mese, è il Duca nonché scapolo più ambito di Londra e la sua vita si legherà in eterno con quella della protagonista Daphne Bridgerton. Iniziato come un sotterfugio alle regole che impongono alle ragazze di trovare marito entro una certa età, il rapporto tra i due diventerà una bellissima storia d’amore che ha suscitato la curiosità (e l’invidia) di tutte le spettatrici. La loro storia affronterà non solo il lato più rosa dell’amore ma anche temi moderni come la scelta di non voler avere figli e l’importanza della sessualità in una coppia. Il carattere difficile ed ego-riferito di lui, dovranno fare i conti con l’indole rivoluzionaria e indipendente di Daphne, che si fa ambasciatrice di tutte le donne del nostro millennio. Insomma, di motivi per innamorarsi di Bridgerton se non ancora non l’avete divorato ce ne sono moltissimi, ma se non foste ancora convinte, beh , sappiate che anche solo la visione del Duca è una motivazione che, come si cube di questi tempi, pare essere PIÙ CHE COMPROVATA! (Vedi foto per garanzia)

Leave a Reply

Your email address will not be published.